Come creare la tua grafica social con Adobe Express

AUTORE

Tabella dei Contenuti

Crea una grafica d’impatto per Instagram e altri social media

Per emergere all’interno di un Social Network come Instagram (e non solo), la chiave fondamentale è riuscire a distinguersi.

Come?

Ovviamente la grafica è uno degli elementi principali per farlo. Ma per riuscire a realizzare la grafica azzeccata, ci sono alcuni passi fondamentali da fare.
Eh si, c’è da lavorare! Se mai qualcuno ti ha detto che “basta la creatività”, sappi che non è così!
Ma non temere, sono qui per aiutarti e facilitarti la vita 😉

Come realizzare una grafica “azzeccata” per i social media

Quando lavori ad una grafica per i Social Media o, in generale, a qualsiasi grafica che abbia l’intento di comunicare con un pubblico, devi necessariamente ricordare di farti queste domande:

Chi? A chi ti vuoi rivolgere, chi è il tuo target?

Cosa? Cosa vuoi comunicare o quale prodotto/servizio vuoi promuovere? Qual è la sua funzione, quale problema risolve?

Dove? In quale contesto stai lavorando? A quale area geografica appartiene il target di riferimento?

Una volta che avrai chiare in testa le risposte a questi quesiti, allora potrai iniziare a progettare la parte grafica.

Ma approfondiamoli un attimo…

A chi si rivolge la tua grafica social

Nel realizzare la tua grafica social devi considerare innanzitutto a chi ti stai rivolgendo. Chi è il tuo target, cosa ama, cosa odia, in cosa si identifica e così via. Comunicare con la grafica attraverso Instagram o qualsiasi altro social, non è poi così diverso dal farlo nella vita reale.

Per farti un semplice esempio: quando parli con il tuo insegnante dell’università non adotti lo stesso “registro linguistico” che usi per parlare con un tuo compagno di studi. Giusto?
Il tuo modo di comunicare cambia a seconda della persona che ti trovi davanti in base alla sua età, ai suoi interessi, al suo “ceto sociale” ecc.

Nel web è la stessa cosa. Gli utenti di Instagram sono sommersi da immagini e post di qualsiasi tipo e sono ormai abituati a scrollare i contenuti, il loro livello di attenzione è bassissimo ed è molto difficile catturare il loro interesse.

L’unico modo per farlo è conoscere benissimo gli interessi, la fascia d’età, le passioni, il livello di istruzione, insomma tutto ciò che può esserti utile per entrare in empatia con il pubblico a cui vuoi rivolgerti. Solo così potrai avere delle chances per fermare il suo scroll impietoso.

In Instagram, così come in altri social, tutto ciò passa per la grafica che è l’elemento preponderante all’interno del social network.

Cosa vuoi comunicare attraverso la grafica Social?

Ora che conosci il target a menadito e sai come parlargli, è il momento di approfondire il COSA. Cosa vuoi comunicare, cosa vuoi proporre/vendere? Conoscere l’oggetto del tuo messaggio determinerà l’aspetto della tua grafica.

Per fare un esempio: un post per sponsorizzare un servizio di consulenza psicologica, molto probabilmente si affiderà ad una grafica con colori tenui che ispirino calma e fiducia, una font pulita e chiara, la foto dello psicologo che offre il servizio per rafforzare il senso di affidabilità e fiducia.

Diversamente, la grafica di un post che pubblicizza un parco avventura punterà, ad esempio, a colori più accesi e adrenalinici, delle scritte più “vistose” e impattanti, con l’immagine di una persona impegnata in attività come scalare una parete rocciosa.

Sono due esempi molto semplici, ma abbastanza esplicativi per farti capire quanto l’oggetto del tuo messaggio determini la struttura della tua grafica social.

Dove. A quale contesto o area geografica è destinata la tua grafica social?

Questo aspetto va di pari passo con il primo quesito della lista. Conoscere tutte le reali specificità culturali e sociali in cui sarà condivisa la tua grafica è vitale e può determinare il successo o la disfatta del tuo post.

Eccoti un esempio: ricordi lo spot di D&G del 2018 per il mercato cinese?  

Ci fu una bufera mediatica intorno al video. Ritenuto estremamente offensivo perché ritraeva una visione antiquata e stereotipata del popolo cinese, l’opinione pubblica fu severissima e gli e-commerce tolsero dai loro siti i prodotti D&G. Ecco un interessante articolo a riguardo.

Una lezione molto importante per la casa di alta moda ma anche per noi spettatori e comunicatori!

Progettare la tua grafica social con Adobe Express: l’elemento testo

Ora che abbiamo visto tre aspetti fondamentali per la progettazione della tua grafica social, possiamo finalmente mettere le mani in pasta. Come ti dicevo, in un Social Media come Instagram, distinguerti dalla massa è necessario per riuscire ad attirare l’attenzione dell’utente e fermarne lo scroll.

L’elemento grafico sul quale mi voglio soffermare in questo articolo è la scritta o, meglio, l’elemento testo.

I contenuti visivi presenti nei Social Media non possono mai (o quasi) fare a meno dell’elemento testuale. Questo perché è il contenuto che attrae l’attenzione per primo ed in maggior misura.

Grazie ad esso ci è possibile rendere esplicito il contenuto del nostro post e, allo stesso tempo, aiuta l’utente a comprenderlo in maniera semplice e veloce.

Reels, shorts, caroselli che sono i contenuti più gettonati nei social, ma anche i video di Youtube, sono tutti introdotti da una copertina in cui l’elemento testuale è sempre presente.

Il testo, inoltre, aiuta a dare risalto alle parole più importanti, attirare l’attenzione e creare brand identity. A tal proposito, utilizzare scritte personalizzate nei post serve a dare una marcia in più ai tuoi contenuti e aiutarti a distinguerti dalla massa.

Personalizza le scritte dei tuoi social post con Adobe Express

Gli strumenti per modificare il testo di Adobe Express

Ormai ti è chiaro: per fare dei social post che fermino lo scroll, devi riuscire a distinguerti e per farlo è utile personalizzare le tue grafiche. Per riuscire nell’intento Adobe Express è un ottimo alleato. Vediamo quali strumenti grafici abbiamo a disposizione per personalizzare i nostri social post.

Innanzitutto, aprendo Adobe Express possiamo scegliere tra una miriade di template da modificare e personalizzare in base ai nostri gusti.

Una caratteristica molto interessante è che in Adobe Express, troviamo i livelli proprio come in Photoshop, sono molto utili e ci aiutano a lavorare meglio sui singoli elementi e, se necessario, modificare le sovrapposizioni.

Livelli Immagine in Adobe Express
Livelli per la modifica dell’immagine in Adobe Express

Selezionando il livello testo, sulla barra di destra possiamo vedere qual è l’effetto attualmente applicato, il colore, la font, la grandezza, la spaziatura della riga, delle lettere e gli allineamenti. Tutti parametri che possiamo modificare come più ci piace.

Parametri per modifica del testo
Parametri base per la modifica del testo in Adobe Express

Tra gli allineamenti vi sono quelli che ci permettono di cambiare la visualizzazione in un click modificando la curvatura della scritta. Troviamo l’effetto curvato, l’effetto griglia e anche gli effetti chiamati “magici”, anche questi si applicano facilmente con un solo click.

allineamenti testo in adobe express
Opzioni disponibili per l’allineamento testo in un click

Mi raccomando, nella scelta degli effetti fai sempre attenzione che la scritta sia bene leggibile.

Un altro effetto interessante è l’effetto profilo che possiamo decidere di applicare con il colore che vogliamo ed aumentare o diminuire a piacimento. Possiamo inserire un’ombra per far risaltare ancora di più la scritta e la si può muovere sia in termini di prospettiva che in termini di angolazione.

NB: Adobe Express tiene in memoria i colori che utilizziamo mentre lavoriamo al progetto. Molto molto comodo!

Un altro effetto da provare assolutamente è l’effetto forma. Permette di inserire una sorta di background alla nostra scritta, ce ne sono di tantissime forme: circolare, romboidale e così via.

Effetto forma in Adobe Express
Effetto forma in Adobe Express

Trovo inoltre comodissima la possibilità di modifica di una sola porzione del testo. Cosa vuol dire? Posso cambiare colore, applicare effetti, inserire ombre, cambiare font alla porzione di testo che mi interessa semplicemente selezionandola. Super pratico!

Una delle cose che mi piace particolarmente tanto di Adobe Express è la categorizzazione delle font in base alla loro tipologia. Questo ti da la possibilità di cercare le font in base al tipo di stile che stai cercando. La ricerca della font giusta in questo modo è veramente molto più semplice e veloce, anche perché le font a disposizione sono davvero tantissime già dalla versione base.

Ciliegina sulla torta, la scritta può essere animata ed anche in questo caso ci sono diverse tipologie di animazione disponibili ed ogni effetto ha le sue varianti: dissolvi, scorri, estendi. Naturalmente, oltre alla scritta, puoi modificare l’immagine di sfondo applicando effetti diversi, colori e animazioni.

RICORDA SEMPRE: gli effetti sono belli sì, ma mai esagerare! Altrimenti viene fuori un “pasticcio grafico”. Infine, non smetterò mai di ripeterlo, non dimenticare MAI di usare il CONTRASTO. Quest’ultimo è fondamentale per evidenziare gli elementi principali della tua grafica.

Ricapitolando

Bene, si conclude così questo articolo su come realizzare un social post con Adobe Express. Abbiamo visto che per realizzare la grafica di un post social che fermi lo scroll, la progettazione è importantissima.
Quando progetti il tuo post devi sempre farti queste tre domande: Chi? Cosa? Dove? Una volta che avrai le risposte, allora potrai iniziare a creare.

Infine, ti ho mostrato alcuni degli strumenti di Adobe Express utili a realizzare una grafica personalizzata con pochissimi click ma dall’effetto “wow!”.

Se l’argomento ti interessa, seguimi perché sono in arrivo altri articoli e video su Adobe Express ed i suoi numerosissimi strumenti.

A presto!
Gianluca

Categorie

Social Media

corso ai con photoshop

Corso
IA con PHOTOSHOP